Incontro di informativa sulle assunzioni T.I. personale docente 2019/20


Pubblicato in data 12/07/2019, nelle categorie: Organici e nomine,

STAMPA QUESTO ARTICOLO


Nel corso dell’odierna mattinata si è tenuto il terzo incontro di informativa sulle assunzioni in ruolo del personale docente per l'a.s. 2019/20.

L’Amministrazione, in premessa, ha informato le OO.SS. che i numeri sulle operazioni di immissione in ruolo saranno resi noti all’inizio della prossima settimana. Martedì prossimo avverrà l’incontro con i Direttori Regionali per coordinare le varie operazioni.

Riportiamo di seguito quanto emerso in merito alle criticità sollevate durante il precedente incontro:

1)    i posti lasciati liberi per le domande di pensione di cui alla “quota 100” saranno utilizzati solo per le utilizzazioni, le assegnazioni provvisorie e le supplenze. A tal riguardo, dietro forte sollecitazione dello SNALS, l’Amministrazione si è riservata una ulteriore pausa di riflessione che verrà sciolta a breve;

2)    gli eventuali esuberi di posti che si possano verificare a livello regionale su alcune classi di concorso non verranno sottratti dal contingente complessivo di posti da immettere in ruolo;

3)    non sarà possibile il cambio di provincia per i docenti FIT di cui al DM 631/18. A tal riguardo, dietro forte sollecitazione dello SNALS, l’Amministrazione si è riservata una ulteriore pausa di riflessione che verrà sciolta a breve. Sull’argomento è stato anticipato all’Amministrazione l’invio di una imminente richiesta unitaria al Capo di Gabinetto per sollecitare una soluzione positiva della questione.

4)    resterà il blocco quinquennale alla mobilità per gli assunti da DM 631/18;

5)    i docenti FIT non verranno cancellati all’esito delle loro nomine in ruolo dalle altre graduatorie FIT 2018 pubblicate successivamente alla loro nomina;

6)    i docenti FIT non saranno immediatamente cancellati, ma solo in esito al positivo superamento della prova.

7)    i diplomati magistrali con clausola risolutoria espressa potranno restare sulla sede di servizio occupata se in turno di nomina da concorso straordinario. Per poter raggiungere questo risultato è stato necessario modificare il CCNI sulle utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie da poco sottoscritto: la modifica prevede che i docenti assunti in ruolo da concorso straordinario possano, appunto, fare domanda di utilizzazione, anche interprovinciale, per il posto ricoperto nell’a.s. 2018/19.

L’Amministrazione si è impegnata a far inserire in un prossimo atto normativo la possibilità che:

·         i diplomati magistrali ante 2001/02, già immessi in ruolo con riserva, restino con supplenza sul medesimo posto occupato anche in caso di risoluzione del contratto a seguito di sentenze di merito negativa emessa in corso di anno scolastico;

·         gli idonei al concorso ordinario del 2016 possano essere assunti in ruolo per scorrimento anche dall’a.s. 2020/2021 in poi;

·         venga eliminato il blocco quinquennale alla mobilità per gli assunti da DM 631/18.

Nel corso dell’incontro è stato comunicato che nella prossima settimana si svolgerà l’informativa anche per quanto riguarda le assunzioni del personale ATA.

Per quanto riguarda il secondo punto di informativa, previsto nella odierna convocazione, relativo all’attuazione dei GIT (Gruppi per l’Inclusione Territoriale) di cui all’art. 9 del D.Lgs. 66/17, si è convenuto con l’Amministrazione di soprassedere in attesa del nuovo dettato normativo, attualmente in discussione presso le competenti Commissioni Parlamentari, che li vedrà a breve modificati nella loro composizione e finalità.

 

Infine, visto che il prossimo 1° settembre cadrà di domenica, si è chiesto che l’Amministrazione provveda ad individuare le modalità più opportune per fornire istruzioni alle scuole garantendo la decorrenza giuridica ed economica del contratto fin da detto giorno.