PENSIONATI - PEREQUAZIONE 2019


Pubblicato in data 21/03/2019, nelle categorie: Pensione,

STAMPA QUESTO ARTICOLO


Riportiamo di seguito quanto già segnalato in precedenza, riguardo alla mancata applicazione della perequazione prevista dalla legge di bilancio n. 145 del 30.12.2018 e che doveva essere applicata a partire dall’1.01.2019:

“Contrariamente a quanto stabilito nel decreto MEF del 16.11.2018 che prevedeva il pagamento del 100% della perequazione, la legge di bilancio al comma  260 ha difatti di nuovo applicato decurtazioni alla perequazione delle pensioni dal gennaio 2019.

L’INPS non avendo avuto il tempo di provvedere ad applicare la nuova penalizzazione, prevista  nella legge di bilancio, da gennaio  2019 ha pagato le pensioni secondo quanto stabilito dal decreto MEF del 16.11.2018, quindi con la perequazione per tutti al 100%.

Si provvederà, ha comunicato l’INPS, nei mesi seguenti,  al recupero di quanto pagato e non dovuto  per la mancata applicazione del comma 260 della legge di bilancio 2018”.

In questi giorni molti media hanno anticipato le disposizioni dell’INPS  per il recupero delle somme elargite in più ai pensionati fino al mese di marzo 2019.

Prontamente il prof. Renzo Boninsegna, che ringraziamo per la sua collaborazione, ci ha inviato una scheda che pubblichiamo in area riservata, dove è ampiamente spiegato e riportato in tabella il recupero che sarà operato dall’Inps sulle pensioni in base all’importo totale mensile relativo al mese di novembre 2018.

Il recupero mensile, che decorrerà dal prossimo mese di Aprile, sarà pari a zero euro per coloro che hanno un lordo mensile fino a € 1.500, spettando la perequazione al 100%, mentre consisterà in pochi euro mensili per i restanti pensionati (€  0,32 per una pensione lorda di 1.600 euro e € 11.27 mensili per una pensione lorda mensile di 4.000 euro).