EMANATA DAL MIUR UNA NOTA RELATIVA ALLE GRADUATORIE D'ISTITUTO


Pubblicato in data 14/09/2010, nelle categorie:

STAMPA QUESTO ARTICOLO


Vi comunichiamo che, in data 10 settembre 2010, il MIUR ha emanato la nota 8186 avente per oggetto: “Graduatorie d’istituto valide per l’a.s. 2010-2011 e precisazioni inerenti il conseguimento tardivo del titolo di sostegno”. Con tale nota il MIUR comunica che, tramite le istanze on line, è possibile la visualizzazione delle graduatorie d’istituto, precisando che le graduatorie di seconda e terza fascia non saranno rielaborate non essendoci state variazioni. Per quanto attiene le graduatorie di prima fascia, le stesse sono state rielaborate e diffuse alle scuole a seguito dell’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento per:
 la cancellazione dei titolari effettuata nel mese di maggio;
 lo scioglimento delle riserve;
 l’inclusione in coda negli elenchi di sostegno.
La nota precisa, inoltre, che “In attesa del completamento delle attività di predisposizione degli elenchi prioritari, le convocazioni dovranno essere effettuate a titolo definitivo dalle graduatorie suddette. Gli elenchi prioritari saranno operativi dalla data di pubblicazione delle graduatorie definitive”. La nota fornisce, altresì, alle scuole le istruzioni relative all’inserimento tardivo del titolo di sostegno, fornendo alle stesse le specifiche codifiche da utilizzare in maniera differenziata, in base alla data di conseguimento del titolo.
Infine, chiarisce che, per quanto attiene gli elenchi di sostegno, data la necessità di utilizzo immediato degli stessi, le scuole provvederanno all’inserimento manuale degli aspiranti che abbiano conseguito il titolo di specializzazione del sostegno nel periodo compreso tra il 1° settembre 2009 e il 10 agosto 2010, in attesa di comunicare alle stesse la data a partire dalla quale, sarà disponibile l’aggiornamento delle funzioni per la comunicazione al MIUR dei titoli di sostegno conseguiti tardivamente, relativi alle graduatorie d’istituto di prima, seconda e terza fascia.