QUOTA 100 - PERSONALE SCUOLA


Pubblicato in data 17/10/2018, nelle categorie: Personale e Scuola, Pensione,

STAMPA QUESTO ARTICOLO


In attesa del testo definitivo e della normativa relativa , alla luce delle notizie diffuse che stanno orientando gli iscritti alla possibilità del pensionamento con la suddetta quota , ripotiamo di seguito alcune considerazioni.

Premesso che le uniche certezze per usufruire della quota 100 sembrano essere i requisiti dei 62 anni di età e 38 anni di servizio utile a pensione, nonché le paventate finestre di uscita che sposterebbero il pensionamento di fatto di 4 mesi, analizziamo di seguito le situazioni che si potranno verificare per i vari profili del personale della scuola  relativamente all’aspetto economico.

Gli esempi sono riferiti a soggetti che alla data del 31.08.2019 ,sempre se per la scuola verrà rispettata l’unica finestra di uscita , abbiano una età di 62 anni.

Nei  casi analizzati  abbiamo considerato come data di nascita 1.08.1957, sesso maschile, una anzianità utile a pensione di 38 anni al 31.08.2019 comprensiva del pre ruolo e dei riscatti vari.

•    Il calcolo è stato fatto tenendo conto di una anzianità utile a pensione alla data del 31.12.1992 di 11 anni e 4 mesi che permette di avere i 38 anni alla data del 31.08 2019.

Situazione che contemplando in tale anzianità anche il riscatto del periodo di 4 anni della laurea fa si che i docenti della scuola media e del superiore alla data del 31.08.2019 percepiscano uno stipendio corrispondente alla classe 28 e pur avendo 38 anni di servizio non hanno ancora raggiunto la classe 35.

•    Anche i D.S.G.A. a causa dell’inquadramento al 1-09-2000 alla data del 31.08.2019 percepiscono uno stipendio corrispondente alla classe 28.

•    Le restanti categorie  alla data del 31.08.2019 avranno già raggiunto la classe stipendiale 35.

Sono state prese in considerazione gli importi stipendiali mensili in vigore dal 1.04.2018  derivate dall’ultimo contratto di lavoro.

Per quanto concerne la buonuscita tutti i periodi sono stati considerati utili ex-se o riscattati.

Agli interessati la valutazione della convenienza in quanto oltre il fattore economico , verificabile dal prospetto elaborato  che segue , si deve tener conto della scelta della qualità della vita e i rapporti affettivi che ognuno vuole condividere a suo modo.

 

Riportiamo lo schema elaborato con le ipotesi di pensionamento con quota 100.