BOZZA DI DECRETO SALVAPRECARI BIS: INCONTRO AL MIUR


Pubblicato in data 09/09/2010, nelle categorie:

STAMPA QUESTO ARTICOLO


Nel pomeriggio di ieri si è tenuta al MIUR una riunione con il seguente o.d.g.: Bozza di provvedimento di integrazione al salvaprecari-bis. Lo SNALS-Confsal era rappresentato da Pina Di Giacomo, Mario D’Onofrio e Maria Gaiani. L’Amministrazione ha illustrato alle OO.SS. le linee di una bozza di decreto destinato al personale docente, educativo ed ATA, inserito a pieno titolo nell’a.s. 2010/2011 rispettivamente nelle graduatorie ad esaurimento e nelle graduatorie permanenti o ad esaurimento che abbia conseguito, nell’a.s. 2009/2010, una nomina a tempo determinato di durata annuale o fino al termine delle attività didattiche o una supplenza attraverso le graduatorie di istituto di almeno 180 giorni in un’unica istituzione scolastica per le classi di concorso, posti o profili professionali di inserimento nelle graduatorie ad esaurimento o permanenti e non abbia potuto ottenere per l’a.s. 2010/2011, nomina per mancanza di posti disponibili o l’abbia ottenuto per un numero di ore inferiori alla cattedra o posto per mancanza di disponibilità.
A tale personale, secondo una bozza di decreto che sarà inviata nelle prossime ore alla firma del Ministro, si applicheranno le disposizioni contenute nel D.M. n. 68 del 30 luglio 2010.
Gli interessati, a seguito di produzione di domanda da effettuarsi nel periodo compreso tra il 15 e il 30 settembre p.v., saranno inseriti negli elenchi prioritari. La delegazione SNALS-Confsal ha espresso un giudizio sostanzialmente positivo sul decreto in corso di emanazione ed ha sollevato, altresì, alcuni problemi rappresentati dalle Segreterie provinciali e/o dai diretti interessati.
In particolare, ha chiesto una integrazione alla nota ministeriale prot. n. 7899 del 2 settembre u.s., al fine di chiarire, per univocità di comportamento sul territorio nazionale, che le nomine conferite sulla base delle graduatorie di istituto, non contengano la dicitura “fino all’avente diritto” perché in contrasto con le norme vigenti.
Ha ribadito, inoltre, la richiesta, già effettuata precedentemente, di emanazione di una nota che chiarisca, analogamente a quanto previsto dalla nota n. 19212 del 17/12/2009, la possibilità, a domanda, di attribuzione del punteggio per il servizio prestato nell’a.s. 2010/2011 in classe di concorso o posto o profilo diverso rispetto a quello di servizio nell’a.s. 2008/2009, alla classe di concorso relativa a tale anno.
Analoga precisazione è da effettuarsi anche per il servizio prestato nell’a.s. 2009/2010 per evitare disparità di trattamento rispetto a quelli che si inseriranno negli elenchi previsti dall’emanando decreto ministeriale.
Lo SNALS-Confsal ha richiesto, infine, di aprire in tempi brevi uno specifico tavolo di confronto per tutte le problematiche relative al personale ATA e, in particolare, su:

- revisione del regolamento sulle supplenze del personale ATA;
- informativa sul concorso ordinario per DSGA;
- mobilità professionale;
- copertura delle posizioni economiche scoperte per mancanza di aspiranti a seguito di esaurimento delle relative graduatorie;
- notizie sullo “stato dell’arte” del CCNI sulle economie delle posizioni economiche
sottoscritto il 3/12/2009.
Sarà nostra cura tenervi aggiornati sugli sviluppi a riguardo nei prossimi giorni.