PON “PER LA SCUOLA, COMPETENZE E AMBIENTI PER L’APPRENDIMENTO” 2014-2020


Pubblicato in data 13/07/2017, nelle categorie:

STAMPA QUESTO ARTICOLO


Il MIUR, con la nota prot. 7881 del 30-06-2017, inviata a tutte le Istituzioni di istruzione secondaria di secondo grado e agli Istituti Tecnici Superiori (ITS), ha fatto riferimento all’Avviso pubblico prot. 3781 del 5 aprile 2017, inserito nel quadro di azioni finalizzate ai percorsi di alternanza scuola-lavoro e di tirocini e stage, di cui all’Obiettivo Specifico 10.6 - Azione 10.6.6 e Obiettivo Specifico 10.2 - Azione 10.2.5 del Programma Operativo Nazionale “Per la Scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020.

Nella stessa nota viene precisato che:

ü   l’azione intende qualificare le iniziative di alternanza scuola-lavoro e prevede lo sviluppo di percorsi rivolti a studentesse e a studenti del III, IV e V anno delle scuole secondarie di secondo grado, nonché alle studentesse e agli studenti degli Istituti Tecnici Superiori (ITS);

ü   sono previste le seguenti tipologie di intervento:

      -     progetti di alternanza scuola-lavoro in filiera;

      -     progetti di alternanza scuola-lavoro in rete di piccole imprese;

      -     percorsi di alternanza scuola-lavoro e tirocini/stage in ambito interregionale o all’estero;

ü   in ordine alla terza tipologia di intervento, l’Avviso pubblico prevede un finanziamento destinato a:

    -     percorsi di alternanza scuola-lavoro all’estero per i licei e gli istituti tecnici e professionali, finalizzati ad un’integrazione con il mondo del lavoro in un contesto organizzativo transnazionale che favorisca lo sviluppo di competenze capaci di facilitare l’integrazione culturale, linguistica e lavorativa all’estero;

    -     tirocini/stage aziendali in ambito interregionale e all’estero per gli Istituti Tecnici Superiori (ITS), che intendono offrire alle studentesse e agli studenti la possibilità di completare e valorizzare la loro formazione arricchendola con la maturazione di una ulteriore esperienza o in ambito interregionale o all’estero in un contesto lavorativo avanzato che fornisca competenze di particolare innovatività tali da favorire le successive scelte di lavoro;

ü   in entrambi i casi i percorsi all’estero possono essere effettuati in uno dei Paesi europei, Stati membri che hanno istituito un’agenzia nazionale che partecipa in maniera completa al programma Erasmus+ http://www.erasmusplus.it/erasmusplus/paesi-partecipanti/;

ü   le istituzione scolastiche che scelgono di realizzare percorsi di alternanza scuola-lavoro e di tirocinio/stage in ambito transnazionale dovranno indicare, sia in fase di presentazione della richiesta che in fase di definizione della struttura, il Paese di destinazione in quanto il costo dell’intervento è correlato a parametri prefissati nell’ambito dei costi standard. In nessun caso il Paese indicato ed inserito nella proposta potrà essere modificato in corso di attuazione;

ü   per facilitare il compito delle Istituzioni scolastiche le quali, anche nella qualità di enti di riferimento per gli Istituti Tecnici Superiori (ITS), intendano presentare le suddette tipologie di progetti, viene riportato, in allegato alla suddetta nota, l’elenco delle Camere di Commercio italiane all’estero che hanno manifestato interesse a partecipare alle azioni di alternanza scuola lavoro, ovvero di tirocinio/stage, svolte all’estero, a valere sul citato Programma Operativo Nazionale, predisposto in collaborazione con ASSOCAMESTERO;

ü   il nominativo di riferimento per contattare le strutture camerali che hanno dato la disponibilità è: Dott. Michele Torre – Tel. 0644231314 - e-mail: europa@assocamerestero.it.