RICORSI TAR LAZIO D.M. 400 DEL 12 GIUGNO 2017 – INSERIMENTO NELLE GAE


Pubblicato in data 22/06/2017, nelle categorie: Graduatorie e supplenze,

STAMPA QUESTO ARTICOLO


Riportiamo, di seguito, I ricorsi al TAR Lazio (Inserimento GAE) inviataci dal nostro Ufficio Legale.

 

Oggetto: RICORSI TAR LAZIO D.M. 400 DEL 12 GIUGNO 2017 – INSERIMENTO NELLE GAE 

 

Con il D.M. n. 400 del 12 giugno 2017, il Miur ha disposto l’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento del personale docente valevoli per il triennio scolastico 2014/2017, successivamente prorogato al 2019 (art. 1, comma 10 bis D.L. 210/2015).

In particolare, il decreto disciplina, con effetto dall’ a.s. 2017/2018, lo scioglimento della riserva da parte degli aspiranti già inclusi con riserva perché in attesa di conseguire il titolo abilitante e che conseguiranno l’abilitazione entro l’ 8 luglio 2016.

Premesso quanto sopra, l’ufficio legale nazionale organizza dei ricorsi collettivi da proporre dinanzi al Tar del Lazio per l’impugnativa del D.M. 400/2017 nella parte in cui, nel disporre le operazioni annuali di integrazione delle GAE di cui sopra, continua ad escludere:

  1.  Coloro che sono in possesso del diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/2002;
  2. Gli abilitati PAS;
  3. Gli abilitati TFA;
  4. Gli abilitati scienze della formazione primaria;
  5. I depennati dalle Gae per aver omesso di aggiornare la loro posizione
  6. I diplomati magistrali ad indirizzo linguistico conseguito entro l’a.s. 2001/2002;
  7. Gli insegnanti tecnico pratici

 

I ricorsi sopra elencati sono rivolti a coloro che, pur in possesso di abilitazione all’insegnamento, si vedono inibito l’ingresso nelle GAE.

 

L’ufficio legale intende altresì predisporre:

  1. ricorso in favore di coloro che sono già inseriti nelle GAE e che non possono aggiornare la propria posizione in virtù del D.M. 400/2017, applicativo art. 1, comma 10 Bis D.L. 210/2015.

Tale ricorso interessa coloro che sono attualmente già inseriti nelle Gae, sia a pieno titolo che con riserva.

 

Ai fini dell’ammissibilità dei ricorsi è necessario che gli interessati presentino comunque la domanda cartacea, con raccomandata a/r, al Miur e all’ambito territoriale (già USP) prescelto, utilizzando i modelli di interesse allegati alla presente nota entro l’ 8 luglio 2017.

 

Si allegano alla presente due modelli di domanda:

  1. Domanda di inserimento nelle GAE. Tale modello di domanda dovrà essere utilizzato, compilando i campi di interesse, da coloro che, essendo esclusi dall’inserimento nelle GAE, aspirano ad esservi inseriti.

La domanda andrà inviata con raccomandata a/r al Miur all’indirizzo Viale di Trastevere, 76/A 00153 Roma e all’ambito territoriale prescelto.

 

  1. Domanda – Diffida aggiornamento GAE. Tale modello di domanda dovrà essere utilizzato da coloro che, già inseriti nelle GAE (a piano titolo o con riserva), intendono chiedere l’aggiornamento delle medesime sotto il profilo dell’incremento del punteggio e/o del trasferimento di sede.

La domanda andrà inviata con raccomandata a/r al Miur all’indirizzo Viale di Trastevere, 76/A 00153 Roma.

 

NB: ai fini della partecipazione al ricorso, gli interessati dovranno conservare una copia della domanda e le copie della ricevuta di spedizione e di ritorno.

 

A stretto giro seguiranno le istruzioni operative per l’adesione a ciascun ricorso, anticipandosi sin da ora che il termine ultimo per la raccolta delle adesioni è fissato per il 18 luglio 2016 e che la quota di partecipazione per ciascun ricorso è di Euro 150,00 per gli iscritti allo Snals-Confsal.

 

Coloro che hanno già pendente un ricorso al Tar del Lazio ed ha ottenuto un provvedimento cautelare di ammissione con riserva nelle Gae non hanno interesse a partecipare ai ricorsi diretti ad ottenere l’inserimento nelle GAE medesime.

 

Scarica gli allegati