AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA ED ALTRI SERVIZI


Pubblicato in data 22/07/2014, nelle categorie: Personale e Scuola,

STAMPA QUESTO ARTICOLO


AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA ED ALTRI SERVIZI PER IL MANTENIMENTO DEL DECORO E DELLA FUNZIONALITÀ DEGLI IMMOBILI SCOLASTICI

Stamane, in sede di tavolo tecnico, l’Amministrazione ha informato i rappresentanti delle OO.SS. firmatarie del CCNL scuola, sulle attività poste in essere per dare attuazione al contenuto del D.L. 58/2014, convertito in Legge n. 87 del 5/6/2014 (G.U. serie generale n. 130 del 7/6/2014).

A riguardo ha comunicato che con distinti provvedimenti, in corso di perfezionamento, il CIPE ed il MIUR hanno destinato risorse all’acquisto di servizi di mantenimento del decoro e della funzionalità degli immobili sedi di istituzioni scolastiche o educative statali e di proprietà degli enti locali competenti o della medesima istituzione educativa, nonché di giardinaggio.

La Direzione Generale per la Politica Finanziaria e per il Bilancio, in attuazione di detti provvedimenti, assegnerà a singole istituzioni o reti di scuole una risorsa finanziaria per l’acquisto di servizi offerti dalla convenzione CONSIP per l’affidamento dei servizi di pulizia ed altri servizi tesi al mantenimento del decoro e della funzionalità degli immobili scolastici.

Le risorse sono finalizzate all’acquisto dei seguenti servizi:

  • verniciatura delle pareti e degli infissi a smalto o cementite con la cancellazione di scritte o segni sulle pareti e sugli infissi;
  • piccole riparazioni e rifacimento della coloratura degli infissi esterni ed interni, al piano terra o comunque raggiungibili all’interno;
  • rimozione, smontaggio e rimontaggio/riallocazione di attrezzature didattiche;
  • piccoli interventi all’impianto idrico-sanitario, escluso i generatori di calore;
  • manutenzione delle sistemazioni a verde esterne e degli spazi e delle strutture dedicate alle attività ludico-ricreative e sportive;
  • piccola manutenzione e riparazione di attrezzature e arredi scolastici.

Le risorse possono essere altresì utilizzate per attività integrative e straordinarie di pulizia per il ripristino degli ambienti al termine degli interventi, secondo necessità.

I servizi in questione sono acquistati, in Campania e Sicilia e sino alla disponibilità della convenzione CONSIP per i servizi di pulizia ed altri ausiliari, dall’impresa che assicurava quelli di pulizia al 30 aprile 2014, alle condizioni tecniche previste dalla convenzione medesima ad alle condizioni economiche pari alla media di quelle offerte dagli aggiudicatari nei territori ove invece la convenzione è disponibile.

L’assegnazione delle risorse in questione sarà effettuata con apposita nota a seguito del perfezionamento dei succitati provvedimenti.

Solo a seguito dell’assegnazione si potranno assumere obbligazioni giuridicamente perfezionate, procedendo al perfezionamento dell’ordinativo.

Nell’avviso di assegnazione delle risorse sarà indicata la tempistica di realizzazione degli interventi, come determinata dall’Ufficio Scolastico Regionale.

L’assegnazione potrà essere disposta ad una rete di scuole e in questo caso sarà l’istituzione delegata alla gestione contabile della rete ad interagire con il fornitore e con CONSIP e ad effettuare l’ordine, per conto delle istituzioni deleganti.

L’Ufficio Scolastico Regionale provvederà a favorire, qualora occorra, la costituzione delle reti di istituzioni per l’acquisto dei servizi. Inoltre, l’Ufficio Scolastico Regionale provvederà ad assicurare l’idoneo supporto amministrativo alla scuola delegata alla gestione contabile della rete con riguardo all’attuazione del decreto, anche in occasione di appositi incontri.

All’istituzione delegata alla gestione contabile della rete spetterà la scelta degli specifici interventi da ordinare presso ciascun plesso, nel limite delle risorse assegnate.

I lavori assegnati alle imprese aggiudicatarie verranno svolti in orari tali da non interferire sulle attività didattiche.

Sulla risorsa disponibile per il 2014 pari a 150 milioni di euro al momento sono stati assegnati 110 milioni di euro, mentre i restanti 40 milioni di euro verranno assegnati dopo la delibera del CIPE.

Prima della chiusura dell’incontro si è concordata una riunione del tavolo tecnico sulle questioni amministrativo-contabili e di semplificazione in cui sarà fatto il punto sugli incontri già avvenuti cui seguiranno le informative sullo “stato dell’arte” dei percorsi di aggiornamento professionale rivolti a Dirigenti Scolastici e DSGA “Io conto” e su “Stipendi-SIDI-NoiPA”.