LEGGE DI STABILITÀ 2014


Pubblicato in data 09/01/2014, nelle categorie: Personale e Scuola,

STAMPA QUESTO ARTICOLO


Nel supplemento ordinario della Gazzetta Ufficiale n. 302 del 27/12/2013 – serie generale è stata pubblicata la Legge 27/12/2013, n. 147, “Legge di Stabilità 2014”.

Essa è costituita da un articolo unico comprendente 748 commi.

Si evidenziano, di seguito, i commi di maggior interesse:

-    comma 5 (anticipazioni di bilancio INPDAP);

-    comma 22 (stabilizzazione lavoratori call center);

-    comma 33 (acquisizione servizi on line da soggetto titolari di una partita iva italiana);

-    comma 50 (uso del contante e tracciabilità);

-    comma 62 (ristrutturazione debiti pubbliche amministrazioni);

-    comma 72 (verifica del regolare adempimento degli obblighi contrattuali);

-    comma 127 (detrazioni per lavoro dipendente);

-    comma 139 (detrazione IRPEF per spese ristrutturazione edilizia);

-    comma 201-202 (fondo per i nuovi nati; fondi vari);

-    comma 204 (fondo nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo);

-    comma 207-208 (lavoratori socialmente utili);

-    comma 209-214 (incentivo alle assunzioni a tempo indeterminato degli LSU da parte dei comuni);

-    comma 222 (assistenza sanitaria cittadini italiani all’estero);

-    comma 229 (screening neonatali);

-    commi 257-259 (finanziamenti alle università; colleghi universitari e diritto allo studio);

-    comma 260 (interventi in materia di istruzione);

-    comma 261 (fondo straordinario per gli interventi di sostegno all’editoria);

-    comma 287 (rimborsi in attuazione della sentenza della consulta sulle pensioni – N. 116 del 5/62013);

-    comma 316 (trattamento economico dei membri del Governo);

-    comma 323 (stabilizzazione del personale comandato presso la commissione di garanzia e sciopero);

-    comma 325 (province);

-    commi 340-341 (accertamenti medico-legali per dipendenti assenti per malattia - INPS);

-    commi da 361 a 364 (interventi per sisma in Emilia e alluvione in Veneto);

-    comma 368 (università colpite dal sisma in Emilia Romagna);

-    comma 375 (destinazione dei risparmi derivanti dalla riduzione dei contributi ai partiti politici);

-    comma 376 (risorse per gli interventi nelle zone colpite da calamità);

-    comma 394 (edilizia scolastica);

-    comma 398-401 (riduzione delle spese e nuove regole per le consultazioni elettorali);

-    comma 421 (controversie dinanzi alla Corte Europea dei diritti dell’uomo);

-    commi 436-437 (disposizioni in materia di spending review);

-    commi 452-456 (indennità di vacanza contrattuale; procedure contrattuali e negoziali personale pubblico impiego);

-    commi 458-460 (soppressione assegni ad personam; facoltà assunzionali);

-    comma 461 (mobilità dei professori universitari);

-    comma 462 (assunzioni di personale a tempo indeterminato nella P.A.);

-    commi 468-470 (trattamento economico aggiuntivo dei vigili del fuoco per infermità contratta per causa di servizio);

-    comma 483-486 (perequazione automatica trattamenti pensionistici; requisiti per il pensionamento; differimento TFS/TFR);

-    comma 489 (divieto di comunico lavoro-pensione nella P.A.);

-    comma 491 (incremento aliquote contributive parasubordinati);

-    comma 493 (congedi e permessi);

-    commi 494-495 (benefici a favore delle vittime del terrorismo);

-    comma 529 (stabilizzazione di personale a tempo determinato);

-    comma 557 (contrattazione di secondo livello);

-    commi 581-582 (rimodulazione imposta di bollo);

-    commi 584-585 (trasferimenti dei servizi di pagamento ad altra banca, senza spese aggiuntive);

-    comma 590 (contributo di solidarietà);

-    commi 639-706 (riforma della fiscalità locale; istituzione della IUC (imposta unica comunale); disciplina della TASI (tributo sui servizi indivisibili); disciplina della TARI (tassa rifiuti) differimento al 24 gennaio del versamento del saldo IMU 2013););

-    commi 713-714 (abrogazioni nella disciplina IMU));

-    commi 722-728 (versamenti IMU);

-    comma 729 (rapporti tra Stato e comuni in materia di IMU);

-    commi 745-746 (Ufficio Scolastico di Palermo; estinzione debiti MIUR);

-    comma 748 (deroghe alle convenzioni CONSIP; per l’acquisto dei servizi di pulizia ed altri servizi ausiliari nelle scuole).