GESTIONE EX INPDAP - DECORRENZA” - NUOVE MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE


Pubblicato in data 23/03/2013, nelle categorie: Personale e Scuola, Pensione,

STAMPA QUESTO ARTICOLO


GESTIONE EX INPDAP - DECORRENZA” - NUOVE MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE PER LA PENSIONE INDIRETTA, REVERSIBILE E DI PRIVILEGIO INDIRETTA, PER IL PAGAMENTO DEI RATEI DI PENSIONE, PER LA VARIAZIONE DELLE MODALITÀ DI RISCOSSIONE DELLA PENSIONE O DI RICHIESTA TRASFERIMENTO DEL PAGAMENTO DELLA PENSIONE ALL’ESTERO – CIRCOLARE INPS

L’Inps, con la circolare n. 42 del 21/3 u.s., fa seguito alla propria circolare n. 131 del 19 novembre 2012 con la quale sono state fornite le disposizioni attuative della determinazione del Presidente dell’Istituto n. 95 del 30 maggio 2012 che prevede l’utilizzo graduale del canale telematico per la presentazione delle seguenti principali domande di prestazioni/servizi.

-     pensione indiretta o reversibile;

-     pensione di privilegio indiretta;

-     richiesta di pagamento dei ratei di pensione;

-     variazione delle modalità di riscossione della pensione;

-     richiesta trasferimento del pagamento della pensione all’estero;

A riguardo viene precisato che:

  • per consentire  agli utenti di adeguarsi alle nuove modalità di compilazione e di invio delle domande, è previsto un periodo transitorio, fino al 3 giugno 2013, durante il quale tali domande possono essere presentate con le consuete modalità;
  • a decorrere dal 4 giugno 2013, le istanze sopra indicate dovranno essere trasmesse esclusivamente in via telematica;
  • a partire da tale data l’istanza presentata in forma diversa da quella telematica non sarà procedibile fino a quando l’utente non abbia provveduto a trasmetterla in modalità telematica;
  • se la mancata trasmissione telematica è determinata da eventi non imputabili all’Inps, l’interessato sarà immediatamente e formalmente informato circa l’improcedibilità della domanda fino alla trasmissione telematica della stessa a cura del cittadino utente o del relativo intermediario;
  • tutte le domande pervenute in modalità telematica devono essere trattate senza necessità di acquisire la domanda cartacea in originale, la cui conservazione rimane in capo al beneficiario della prestazione;
  • la data di presentazione sarà esclusivamente quella in cui verrà ricevuta in forma telematica;
  • le domande devono essere presentate attraverso uno dei seguenti canali:

       -   WEB – servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell’Istituto;

       -   Contact Center integrato – n. 803164 (per chiamate gratuite da numeri fissi) o al n.  06164164 (per chiamate da telefoni cellulari con costo a carico dell’utente);

       -   Patronati – attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

Infine, si evidenzia che nella circolare suddetta che provvediamo ad inserire in area riservata ed internet vengono fornite le informazioni più dettagliate inerenti la modalità di presentazione delle domande relative alle singole prestazioni sopra citate.